Concorso per 10 posti di procuratore dello Stato

di Redazione

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 20 agosto 2021 il concorso, per esame teorico pratico, a 10 posti di procuratore dello Stato. La domanda può essere inviata entro il 19 ottobre 2021, esclusivamente per via telematica, sul sito dell’Avvocatura dello Stato. L’esame prevede tre prove scritte e una prova orale.

Requisiti per partecipare al concorso

Per essere ammessi al concorso è necessario che i candidati siano in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana;
  • esercizio dei diritti civili e politici;
  • condotta incensurabile;
  • laurea specialistica in giurisprudenza o laurea magistrale in giurisprudenza oppure laurea in giurisprudenza conseguita, secondo il previgente ordinamento degli studi, a seguito di corso universitario di durata legale non inferiore a quattro anni;
  • non aver superato il trentacinquesimo anno di età;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • non essere stato destituito o dispensato ovvero licenziato dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento;
  • non essere stato dichiarato decaduto da un impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
  • posizione regolare nei confronti del servizio di leva al quale sia stato eventualmente chiamato.

Come presentare domanda

La domanda di partecipazione al concorso deve essere inviata, esclusivamente per via telematica, entro il termine di sessanta giorni dalla pubblicazione del concorso nella Gazzetta Ufficiale. Quindi entro il 19 ottobre 2021.
Per presentare la domanda è necessario:

  • registrarsi al portale concorsi dell’Avvocatura dello Stato accedendo al sito www.avvocaturastato.it sezione «Concorsi» —> «Concorsi avvocato e procuratore», seguendo la procedura ivi indicata,
  • oppure mediante SPID, Federa, Carta d’identità elettronica (CIE), Carta nazionale dei servizi (CNS).

Nel caso di più invii verrà presa in considerazione esclusivamente la domanda inviata per ultima.

In alternativa e soltanto per i candidati in condizioni di disabilità per minorazioni visive, certificate da struttura sanitaria pubblica, che non rendono possibile l’utilizzo del portale, la partecipazione al concorso può avvenire mediante domanda redatta in formato cartaceo secondo lo schema di cui all’allegato A del bando di concorso.

Per la partecipazione al concorso il candidato dovrà aver effettuato un versamento della somma di euro 15,00 a titolo di diritto di segreteria, quale contributo per la copertura delle spese della procedura concorsuale.
Il versamento potrà essere effettuato:

  • mediante bonifico bancario o postale sul conto corrente bancario IBAN IT 12R 01000 03245 348 0 102412 00, intestato alla Tesoreria provinciale dello Stato di Roma, indicando la causale «Concorso Procuratore dello Stato – capo X, capitolo 2412, art. 00»,
  • oppure mediante bollettino postale sul conto corrente postale n. 871012 intestato alla Tesoreria provinciale dello Stato di Roma, indicando la causale «Concorso Procuratore dello Stato – capo X, capitolo 2412, art. 00».

Prove d’esame

L’esame per l’accesso alla qualifica di procuratore dello Stato consta di tre prove scritte e di una prova orale.
Le prove scritte, che devono essere svolte nel termine di otto ore dalla dettatura, consistono:
a) nello svolgimento di un tema teorico-pratico di diritto privato e/o di diritto processuale civile;
b) nello svolgimento di un tema teorico-pratico di diritto penale e/o di procedura penale;
c) nello svolgimento di un tema teorico-pratico di diritto amministrativo sostanziale e/o processuale.

La prova orale concerne, oltre alle materie indicate per le prove scritte, il diritto costituzionale, il diritto internazionale privato, il diritto dell’Unione europea, il diritto tributario, il diritto del lavoro, ed elementi di informatica giuridica.

Durante gli scritti sarà consentita ai candidati soltanto la consultazione di codici, leggi e decreti dello Stato, in edizione senza note. I candidati che intendano avvalersi di tale facoltà devono consegnare i testi da consultare presso la sede in cui si svolgeranno gli scritti il giorno e secondo le modalità che saranno indicate nell’avviso che verrà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 10 dicembre 2021.

Sono ammessi alla prova orale soltanto i candidati che hanno conseguito non meno di sei decimi in ciascuna delle tre prove scritte. 

>> Per maggiori informazioni CONSULTA il bando di concorso

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. 

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!