Concorso magistratura: avviso ai candidati

di Redazione
PDF

E’ stato pubblicato sul sito del ministero della Giustizia una comunicazione ai candidati del concorso per 310 posti di magistrato ordinario, bandito con D.m. del 29 ottobre 2019 relativamente alle sedi di svolgimento delle prove scritte e alle certificazioni Covid da presentare.

In particolare si comunica che le prove scritte saranno espletate su sei sedi come da D.m. del 29 aprile 2021 e precisamente:

  1. BARI : PUGLIA
  2. BOLOGNA: EMILIA ROMAGNA – CAMPANIA – BASILICATA
  3. MILANO: LOMBARDIA – SICILIA
  4. RIMINI: FRIULI VENEZIA GIULIA – VENETO – TRENTINO ALTO ADIGE – ABRUZZO -MOLISE – MARCHE E PROVINCIA DI RIMINI
  5. ROMA: LAZIO – CALABRIA
  6. TORINO: PIEMONTE – VALLE D’AOSTA – LIGUIRIA – TOSCANA – UMBRIA – SARDEGNA

I candidati sono distribuiti secondo la residenza dichiarata al momento della domanda o dichiarata entro il 30 aprile 2021.

Viene ricordato inoltre di portare il certificato vaccinale, se già fatte entrambe le dosi o anche una sola, nei 15 giorni precedenti gli accessi alle sedi concorsuali. In alternativa va esibito il certificato di tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti l’accesso alla sede concorsuale, secondo le indicazioni specificate dall’art. 2, n 5, del Decreto Ministeriale 29 aprile 2021.

Ad ogni accesso alle sedi concorsuali occorre inoltre presentare autocertificazione ai sensi dell’art. 2 n. 6 del D.M. 29 aprile 2021 compilando il modulo scaricabile dal link presente nella scheda.

LEGGI QUI LA SCHEDA DI SINTESI 

Il 12 luglio 2021 è stato inoltre pubblicato, sul sito della Giustizia, un avviso con cui la Commissione esaminatrice del concorso per magistrato ordinario indetto con d.m. 29 ottobre 2019 comunica che si riserva di valutare l’ammissibilità alla consultazione dei testi anche successivamente alla loro consegna ai sensi dell’art. 7 del Regio Decreto n. 1860/1925, secondo i criteri già comunicati mediante pubblicazione sul sito istituzionale del Ministero della giustizia.

Consigliamo:

Concorso Ministero Giustizia 2021 Ufficio per il processo 120 Funzionari Amministrativi - Prova scritta

Concorso Ministero Giustizia 2021 Ufficio per il processo 120 Funzionari Amministrativi - Prova scritta

Il volume è un ottimo strumento di studio per la preparazione alla prova scritta del Concorso indetto dal Ministero della Giustizia per 120 Funzionari amministrativi (cod. GA100) da inserire presso il Segretariato Generale della Giustizia Amministrativa (G.U. 6 luglio 2021, n. 53).

Il bando prevede di assegnare il personale alle sedi degli Uffici giudiziari e centrali, per il potenziamento degli Uffici del processo.

La selezione dei candidati avverrà attraverso la valutazione dei titoli e, in seguito, una prova scritta.

Quest’ultima consisterà nella stesura di un elaborato con due risposte sulle seguenti materie:
› Diritto Amministrativo Sostanziale;
› Diritto Amministrativo Processuale.

Il manuale presenta in maniera chiara e approfondita gli argomenti che saranno oggetto della prova scritta.

Nella sezione online, raggiungibile seguendo le istruzioni in fondo al libro, saranno disponibili ulteriori approfondimenti e aggiornamenti normativi.

Luigi Tramontano
Giurista, già docente a contratto presso la Scuola di Polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza, è autore di numerosissime pubblicazioni giuridiche ed esperto di Tecnica legislativa, curatore di prestigiose banche dati legislative e direttore scientifico di corsi accreditati di preparazione per l’esame di abilitazione alla professione forense.

Luigi Tramontano, 2021, Maggioli Editore
26.00 € 24.70 €

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

  • Rimani aggiornato sulle novità del mondo del diritto
  • Leggi i commenti alle ultime sentenze in materia civile, penale, amministrativo
  • Acquista con lo sconto le novità editoriali – ebook, libri e corsi di formazione

Rimani sempre aggiornato iscrivendoti alle nostre newsletter!

Iscriviti alla newsletter di Diritto.it e