Avvocatura di Stato: in Gazzetta Ufficiale le date degli scritti

Avvocatura di Stato: le date

Redazione

Versione PDF del documento

L’Avvocatura Generale dello Stato, con Bando pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 45 dell’8-6-2018, ha indetto un concorso, per esame teorico pratico, per 10 posti di procuratore dello Stato.

Sono state rese note le date:  8, 9 e 10 gennaio 2019, con inizio alle ore 8,30.

I candidati ammessi a sostenere le prove scritte dovranno presentarsi presso i padiglioni n. 7 e 8 della suddetta Fiera di Roma (ingresso NORD), il giorno 7 gennaio 2019 – dalle ore 9,00 alle ore 12,00 – per i seguenti adempimenti: a) identificazione personale mediante l’esibizione di un proprio documento di riconoscimento valido; b) ritiro della tessera di riconoscimento da utilizzare per le prove scritte; c) consegna dei testi di consultazione, al fine della loro preventiva verifica.

Non saranno accettati testi ulteriori nei giorni delle prove d’esame. Ai sensi dell’art. 20 del R.D. 30 ottobre 1933 n. 1612, sarà consentita la consultazione, in sede d’esame, soltanto dei codici, delle leggi e dei decreti dello Stato, del Corpus Iuris e delle Istituzioni di Gaio, in edizione senza note, o, quanto ai testi latini, con semplici annotazioni relative a varianti di lezione.

Si specifica inoltre che durante gli scritti, ai candidati sarà ammessa la sola consultazione di Leggi e Decreti dello Stato e che per il superamento della suddette prove è necessario conseguire il punteggio di almeno sei decimi in ciascuno dei tre elaborati (stesso punteggio è previsto per la prova orale).

Requisiti di partecipazione

Per essere ammessi al concorso è necessario possedere i seguenti requisiti: cittadinanza italiana; esercizio dei diritti civili e politici; condotta incensurabile; laurea specialistica in giurisprudenza o laurea magistrale in giurisprudenza oppure laurea in giurisprudenza conseguita, secondo il previgente ordinamento degli studi, a seguito di corso universitario di durata legale non inferiore a quattro anni; non aver superato il trentacinquesimo anno di età; idoneità fisica all’impiego; posizione regolare nei confronti del servizio di leva al quale il candidato sia stato eventualmente chiamato.

Prove d’esame

L’esame per l’accesso alla qualifica di procuratore dello Stato consta di tre prove scritte e di una prova orale.
Le prove scritte, che devono essere svolte nel termine di otto ore dalla dettatura, consistono: a) nello svolgimento di un tema teorico-pratico di diritto privato e/o di diritto processuale civile; b) nello svolgimento di un tema teorico-pratico di diritto penale e/o di procedura penale; c) nello svolgimento di un tema teorico-pratico di diritto amministrativo sostanziale e/o processuale.

La prova orale concerne, oltre alle materie indicate per le prove scritte, il diritto costituzionale, il diritto internazionale privato, il diritto comunitario, il diritto tributario, il diritto del lavoro ed elementi di informatica giuridica.
Sia le prove scritte che quella orale avranno luogo nella provincia di Roma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it