Assicurazione obbligatoria anche per praticanti abilitati? Il Cnf risponde

di Redazione
PDF

Il Consiglio nazionale forense, con parere del 15 giugno 2018, ha dato risposta ai seguenti due quesiti posti dal Coa di Forlì Cesena, in materia di assicurazione obbligatoria per la responsabilità civile derivante dall’esercizio della professione:

  1. se l’obbligo di assicurazione per responsabilità civile possa ritenersi gravante anche sui praticanti abilitati al patrocinio o al patrocinio sostitutivo;
  2. quale sia il soggetto gravato dall’obbligo di stipulare la polizza infortuni per i dipendenti, i praticanti e i collaboratori.

In ordine al primo quesito, il Cnf osserva che la legge è ben chiara nell’individuare il soggetto obbligato, limitando detto obbligo agli avvocati, alle associazioni o società tra professionisti. Non anche, pertanto, ai soggetti iscritti nel Registro dei praticanti (semplici o abilitati) i quali non ne saranno gravati. Questo non esclude tuttavia, prosegue il Cnf, che il praticante svolgente attività professionale – e ciò è auspicabile – possa porre in essere le opportune cautele, ivi compresa la stipula di una polizza assicurativa rispetto ai rischi derivanti dalla propria attività professionale.

Il secondo dubbio interpretativo appare invece superato, chiarisce il Consiglio, dalla modifica all’art. 12 Legge n. 247/2012 introdotta dal D.L. n. 148/2017, in virtù della quale “all’avvocato, all’associazione o alla società tra professionisti è fatto obbligo di stipulare, anche per il tramite delle associazioni e degli enti previdenziali forensi, apposita polizza a copertura degli infortuni derivanti ai propri collaboratori, dipendenti e praticanti in conseguenza dell’attività svolta nell’esercizio della professione anche fuori dei locali dello studio legale, anche in qualità di sostituto o di collaboratore esterno occasionale”.

Volume consigliato 

Gli adempimenti fiscali dell'Avvocato

Gli adempimenti fiscali dell'Avvocato

L’opera, aggiornata alla Legge di Bilancio 2018 (Legge 27/12/2017 n° 205), è uno strumento indispensabile sia per chi si avvicina alla professione e sia per chi, nonostante l’esperienza, ha l’arduo compito di districarsi tra i vari adempimenti di natura fiscale che questa attività richiede.

Il volume affronta, nell’ordine:
› gli adempimenti preventivi;
› gli adempimenti fiscali ai fini IVA;
› gli adempimenti ai fini delle imposte dirette;
› gli adempimenti ai fini IRAP;
› le sostituzioni di imposta.

L’opera si arricchisce di formule all’interno del testo, per meglio supportare il professionista nell’espletamento delle attività fiscali cui è tenuto.

Ilaria Mariani, Dottore Commercialista e Revisore dei conti in Milano (www.emariani.it). Si occupa di consulenza societaria, contabile, fiscale e contributiva rivolta a professionisti, imprenditori individuali e società. Autrice di testi specialistici, collabora con diverse riviste giuridiche e fiscali. Relatrice di convegni e seminari di approfondimento.

Leggi descrizione
Mariani, 2018, Maggioli Editore
32.00 € 30.40 €

Consulta la sezione dedicata alla pratica d’Avvocato!

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

  • Rimani aggiornato sulle novità del mondo del diritto
  • Leggi i commenti alle ultime sentenze in materia civile, penale, amministrativo
  • Acquista con lo sconto le novità editoriali – ebook, libri e corsi di formazione

Rimani sempre aggiornato iscrivendoti alle nostre newsletter!

Iscriviti alla newsletter di Diritto.it e