Pensioni: dal primo agosto via ai rimborsi. Il testo della legge

Pensioni: dal primo agosto via ai rimborsi. Il testo della legge

Redazione

Versione PDF del documento

Partiranno ufficialmente il primo agosto i rimborsi alle pensioni, così come deciso dal governo Renzi a seguito della sentenza della Corte costituzionale. E’ stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge di converisone del decreto rimborsi, legge 109/2015.

Si tratta di un’operazione i svariati miliardi di euro, come avverrà in due fasi: inizialmente, a coloro che ne avranno diritto verrà riconosciuto il “bonus Poletti” in media di 500. Quindi, partirà gradualmente il parziale ripristino della indicizzazione che verrà chiuso nel 2016.

Anche se non sarà un pieno ritorno al passato, quantomeno ai pensioanti verrà riconosciuta una quota, seppur minima, di quanto prelevato dalle loro pensioni legittimamente costruite in decenni di duro lavoro e di versamenti di contributi.

La decisione assunta dal governo Monti con la riforma Fornero a fine 2011, è stata cancellata con un colpo di spugna dalla Consulta, la quale, accogliendo il ricorso presentato da alcuni pensionati, ha dichiarato illegittimo lo stop all’indicizzazione degli assegni.

QUI IL TESTO DELLA LEGGE

Rimborsi: le quote e a chi vanno

In riferimento alla legge di conversione del decreto pensioni, viene riconosciuto il bonus in assegno nel mese di agosto a tutti coloro che percepiscano una pensione dai 1443 ai 2890 euro lordi.


Pensioni di importo superiore a tre volte il trattamento minimo INPS e pari o inferiori a quattro volte il trattamento minimo INPS: 20% del 40%

 

Pensioni superiori a quattro volte il trattamento minimo INPS e pari o inferiori a cinque volte detto trattamento minimo: 20% del 20%

 

Pensioni superiori a cinque volte il trattamento minimo INPS e pari o inferiori a sei volte detto trattamento minimo: 20% del 10%

 

Pensioni di importo superiore a sei volte il trattamento minimo INPS: Nessun aumento

 

Lo stesso, a partire dal 2016, avverrà tenendo conto del 50% anziché del 20.

 

Dal primo agosto e poi nel 2016, saranno riconosciuti rimborsi a scalare partendo da 750 euro per chi percepisce 1700 euro lordi di pensione, passando per 450 a chi arriva a 2000, fino a 278 per chi ottiene 2700 euro lordi ogni mese.

 

QUI IL TESTO DELLA CIRCOLARE CON LE TABELLE

 

http://www.leggioggi.it/2015/07/23/riforma-pensioni-2015-neanche-allinps-conviene-contributivo/

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it