La nuova disciplina dell’accesso ai documenti amministrativi

La nuova disciplina dell’accesso ai documenti amministrativi

recensione libro

Versione PDF del documento

Autore: Roberto Tomei

Editrice: Cedam

Anno edizione:2007 ISBN: prezzo:

Il volume ripercorre l’”avventura” dell’accesso ai documenti amministrativi da istanza dottrinale a principio generale dell’attività amministrativa, analizzando tutti i diversi profili oggi all’attenzione degli operatori del diritto e degli studiosi. Dopo un’introduzione del curatore, viene commentata prima la disciplina normativa contenuta nella legge n. 241/90 riformata e, poi, quella dettata dal regolamento attuativo n. 184/06. Si tratta, com’è noto, soltanto dell’ultimo atto di una lunga vicenda che ha attirato l’attenzione della dottrina, della giurisprudenza e del legislatore. L’interesse generale all’informazione acquista inizialmente dignità normativa nella disciplina regionale che, andando oltre il semplice riconoscimento, lo eleva a libertà positiva, ammettendo i cittadini a farne l’uso consentito per partecipare concretamente alla vita amministrativa (ma anche legislativa) della regione. È a partire dai primi anni ottanta del secolo scorso che un forte stimolo alla regolamentazione puntuale, nel nostro ordinamento, del diritto di accesso viene da esplicite indicazioni del Consiglio d’Europa. Tuttavia, pur avendo “conquistato” la classe politica, tanto che la Commissione Bozzi nel 1983 propone di inserirlo nella Costituzione, esso troverà positiva accoglienza soltanto in alcune normative di settore. L’apice di questa “esplosione” nelle normative di settore è costituito dalla comparsa dell’accesso nell’importante legge di riordinamento delle autonomie locali (n. 142/90), che precede di qualche mese la legge sul procedimento amministrativo (n. 241/90), più volte sottoposta a modificazioni, fino all’ultimo intervento riformatore attuato, per quanto ci riguarda, con le ll. n. 15 e n. 80 del 2005, a doveroso “corredo” delle quali è stato emanato il d.p.r. n. 184/06, il vecchio regolamento (n. 352/92) non essendo più in linea con la nuova disciplina legislativa. Modifiche e integrazioni che si susseguono le une alle altre e che richiedono la continua disponibilità di strumenti adeguati ad aggiornare le conoscenze degli operatori del diritto.
Il volume che qui si presenta, redatto da tutti esperti del settore, in sintonia con il titolo della collana che lo ospita, aspira a collocarsi tra tali strumenti.

Acquisto on line http://

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it