La CTP di Lecce annulla gli avvisi di pagamento per l’IRBA relativa agli anni 2008 e 2009

La CTP di Lecce annulla gli avvisi di pagamento per l’IRBA relativa agli anni 2008 e 2009

di Villani Maurizio, Avv.

Versione PDF del documento

Quattro importanti sentenze della Commissione Tributaria Provinciale di Lecce – Sezione 2 -, ritirate oggi, hanno, in totale accoglimento delle eccezioni di diritto e di merito dell’Avv. Maurizio Villani, annullato gli avvisi di pagamento notificati dall’Agenzia delle Dogane di Lecce a due contribuenti gestori di stazioni di servizio, per l’IRBA Anni 2008 e 2009, di circa 270.000,00 euro.

 

L’IRBA è un’imposta sui carburanti introdotta dalla Regione Puglia negli anni 2008 e 2009, abolita per l’anno 2010, e reintrodotta dal 2011.

 

I giudici tributari hanno annullato gli avvisi di pagamento perché contrari alle norme dello Statuto dei diritti del contribuente per mancanza di informazioni ed ambiguità del tributo stesso.

 

Inoltre i giudici hanno rilevato la decadenza dell’azione di riscossione nonché il difetto di motivazione nell’individuazione del soggetto passivo di imposta.

 

Appunto per questo, la CTP di Lecce, prima in Italia (perché l’IRBA è stata introdotta anche in altre Regioni d’Italia), ha totalmente annullato gli avvisi di pagamento in contestazione.

 

Le quattro sentenze, in allegato in coda all’articolo, sono molto importanti soprattutto perché gli uffici fiscali sono obbligati a rispettare scrupolosamente lo Statuto dei diritti del contribuente (Legge n. 212/2000).

 

 

Sentenza num. 1 della CTP di Lecce.

Sentenza num. 2 della CTP di Lecce.

Sentenza num. 3 della CTP di Lecce.

Sentenza num. 4 della CTP di Lecce.

 

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

villani-maurizio

Villani Maurizio

Svolge la professione  in Lecce, Via Cavour n. 56. Si occupa in via prevalente di diritto tributario e penale-tributario, ramo in cui è specializzato. Relatore in vari convegni nazionali, seminari e incontri, collabora con diverse testate di settore, scrivendo articoli e pareri in ambito fiscale e tributario.


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. Se sei interessato a un ambito specifico effettua l’iscrizione direttamente a questo indirizzo.

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!