Il valore probatorio dell'estratto conto

Il valore probatorio dell’estratto conto

Vincenzo Vitale

Versione PDF del documento

La banca deve dimostrare il proprio credito con il deposito di tutti gli estratti conto.

La Corte d’appello di Taranto riforma la sentenza del giudice di primo grado e accoglie l’opposizione a decreto ingiuntivo  non avendo la banca depositato tutta la documentazione relativa al rapporto  di conto corrente 

La decisione della Corte d’Appello di Taranto

La Corte di Appello di Taranto, nel riformare la sentenza resa dal Tribunale di Taranto, ha affermato il principio per cui in un giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo fondato su “ scoperto di conto corrente” è onere della Banca provare il proprio credito con il deposito degli estratti conto, a nulla rilevando che il decreto ingiuntivo fosse stato emesso sulla base della certificazione ex art. 50 del d. Leg 385/1999.

La vicenda riguarda una signora che si vedeva recapitare un decreto ingiuntivo con il quale le veniva richiesto di pagare 21.893,28 euro ad un istituto di credito. Si trattava di un credito che la banca vantava nei confronti di una società, poi fallita, per la quale la signora aveva sottoscritto una fideiussione a garanzia del conto corrente.

In primo grado il giudice aveva rigettato l’opposizione proposta, ritenendo che l’opponente non avesse contestato specificatamente i calcoli eseguiti dalla banca per pervenire al quantum ingiunto con il decreto ingiuntivo, e quindi aveva confermato il decreto ingiuntivo condannando la signora al pagamento di quanto richiesto dalla banca.

Insoddisfatta dalla decisione del Tribunale, la signora proponeva appello innanzi alla Corte D’appello Di Taranto rilevando, tra l’altro, che il decreto ingiuntivo era stato concesso ai sensi dell’art. 50 T.U.B., cioè sulla base di un estratto conto certificato conforme alle scritture contabili e che, nel corso del giudizio, non era stata presentata la documentazione integrativa volta a fornita la concreta prova del credito e che pertanto la signora non aveva potuto contestare specificatamente i calcoli.

Continua a leggere

Volume consigliato

Come difendere il contraente debole nel contenzioso bancario

Come difendere il contraente debole nel contenzioso bancario

Andrea Agnese, 2018, Maggioli Editore

Questa nuovissima Opera è un’analisi operativa degli aspetti sostanziali e processuali della disciplina bancaria, alla luce della più recente giurisprudenza e delle ultime novità del settore sulla polizza assicurativa nel calcolo del TAEG, il...



Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto della settimana 
in una pratica email  direttamente nella tua casella di posta elettronica!

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alla newsletter!