I siti www.giustizia.catania.it e www.corteappellocatania.it hanno ottenuto dal CNIPA il logo di accessibilità : il comunicato del Presidente della Corte di Appello di Catania

I siti www.giustizia.catania.it e www.corteappellocatania.it hanno ottenuto dal CNIPA il logo di accessibilità : il comunicato del Presidente della Corte di Appello di Catania

Comunicato stampa

Versione PDF del documento

CORTE DI APPELLO DI CATANIA
 
La Corte di Appello di Catania è il primo ufficio giudiziario in Italia ad avere conseguito questo riconoscimento, assegnato solo ai siti web che presentano tassative caratteristiche di navigabilità per i diversamente abili.
I requisiti di accessibilità sono sintetizzati in 22 punti nell’allegato A del Decreto Ministeriale 8 luglio 2005 emesso a seguito della Legge 4/2004 – Disposizioni per favorire l’accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici(cd. Legge Stanca), obbligatoria per tutti i siti della Pubblica Amministrazione.
 
Accedendo ai due siti è possibile conoscere informazioni di ordine generale ma anche dati specifici. Tra i servizi più integrati è di particolare rilievo la consultabilità dei dati per la partecipazione alle aste giudiziarie, con notizie specifiche sulle singole procedure.
 
I due siti certificati, visitabili agli indirizzi http://www.giustizia.catania.it e http://www.corteappellocatania.it, sono stati sviluppati, di concerto con il Coordinamento Interdistrettuale Sistemi Informativi Automatizzati del Ministero della Giustizia (CISIA), dalla società Aste Giudiziarie Inlinea S.p.A., partner del progetto, che cura l’aggiornamento e la gestione delle banche dati inerenti le vendite giudiziarie e le informazioni sulle procedure concorsuali degli uffici giudiziari del distretto, mentre le verifiche di accessibiltà dei siti web sono state curate dalla Cooperativa Sociale David Chiossone di Genova, ente accreditato dal CNIPA . La cooperativa Chiossone ha effettuato un esame preliminare di accessibilità e fruibilità dei siti realizzati, sottoponendoli ad alcuni soggetti con disabilità visiva che hanno valutato diversi elementi, tra i quali la fruibilità, la comprensibilità delle informazioni e dei comandi, la piacevolezza della navigazione, la rapidità e la semplicità nell’apprendimento dell’uso.
 
La possibilità di fruire di informazioni strutturate in database, e segnatamente la ricerca di beni immobiliari e mobiliari è stata particolarmente apprezzata da chi utilizza ausili e tecnologie assistive di navigazione.
 
Da tempo gli uffici giudiziari etnei si distinguono come polo di innovazione e per la vivacità nell’uso di nuove tecnologie, con particolare attenzione all’utilizzatore finale.
 
Il Tribunale di Catania è sede sperimentale per il Processo Civile Telematico, progetto di grande rilievo del Ministero della Giustizia; le cancellerie civili utilizzano registri informatizzati e gli avvocati possono attingere telematicamente, grazie al sistema “Polisweb” alle informazioni relative ai procedimenti direttamente da studio, con rapidità, precisione e nel rispetto della riservatezza.”
Il Presidente della Corte di Appello di Catania
Guido Marletta

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it