I bonus assunzioni 2017 per donne, giovani e lavoratori over 50

I bonus assunzioni 2017 per donne, giovani e lavoratori over 50

Redazione

Versione PDF del documento

Cerchi un commercialista? Confronta subito i preventivi dei nostri migliori esperti. È gratis!

 

Numerose le agevolazioni fiscali previste per il 2017 per i datori di lavoro che assumono nuovo personale, sia a tempo determinato che indeterminato. Il cosiddetto “bonus assunzioni” mira a combattere l’alto tasso di disoccupazione in Italia e si applica a tutta una serie di categorie attualmente svantaggiate: in questo articolo vediamo di focalizzarci in particolare sulle agevolazioni per le assunzioni di donne, lavoratori giovani e lavoratori over 50.

Facciamo allora chiarezza su quali sono i requisiti per rientrare nel bonus nel 2017.

 

Leggi l’approfondimento su tutti i bonus assunzioni per il 2017.

 

Le agevolazioni per le donne

Previste per quest’anno, innanzitutto, importanti agevolazioni per i datori di lavoro che assumeranno donne disoccupate.

Le aziende che proporranno un contratto a tempo indeterminato a lavoratrici che sono senza impiego da 24 mesi riceveranno infatti dallo Stato una riduzione sul pagamento dei contributi del 50 per cento per 18 mesi. La durata del bonus scende invece a 12 mesi in caso di contratto a tempo determinato.

Ma c’è di più: i datori di lavoro che assumeranno donne in aree svantaggiate o in settori in cui la disparità occupazionale di genere è superiore al 25% potranno usufruire dello sgravio contributivo anche se la lavoratrice è rimasta senza impiego per soli 6 mesi.

L’azienda dovrà semplicemente ricordarsi di presentare domanda all’Inps, che verificherà preliminarmente la presenza dei requisiti richiesti.

 

Il bonus per le assunzioni al Sud

Il bonus per le assunzioni al Sud è stato invece istituito per incentivare nel 2017 il reclutamento di nuovo personale nelle regioni con tasso di disoccupazione più elevato. In particolare, l’agevolazione è valida nelle regioni meno sviluppate” (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) e in quelle “in transizione” (Abruzzo, Molise e Sardegna).

Il bonus garantisce sgravi contributivi alle imprese che assumono giovani tra i 15 e i 24 anni o lavoratori sopra i 25 anni ma disoccupati da almeno 6 mesi.

Le aziende che offriranno contratti di lavoro a tempo indeterminato potranno usufruire di uno sgravio contributivo pari a un massimo di 8.060 euro per lavoratore. In caso di assunzione a tempo parziale, lo sgravio viene ridotto proporzionalmente rispetto al tempo pieno.

 

Il bonus Garanzia Giovani 2017

Simile al bonus per il Sud anche l’agevolazione per le assunzioni dei lavoratori tra i 15 e i 29 anni iscritti al programma Garanzia Giovani, il piano europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile.

I datori di lavoro che nel corso del 2017 assumeranno a tempo indeterminato giovani disoccupati iscritti al programma potranno usufruire dello sgravio contributivo, come per il bonus assunzioni al Sud, fino a un massimo di 8.060 euro per lavoratore. Nel caso di assunzione a tempo determinato, il bonus si ridurrà però della metà.

 

Il bonus per i lavoratori over 50

Previste inoltre ulteriori agevolazioni per le imprese che assumeranno lavoratori ultracinquantenni.

Le aziende che recluteranno lavoratori di età pari o superiore a 50 anni e disoccupati da oltre 12 mesi potranno infatti beneficiare dello sgravio contributivo del 50% per 18 mesi. Anche in questo caso, come per il bonus donne, la durata dell’agevolazione scende a 12 mesi se viene offerto un contratto a tempo determinato.

Il bonus sarà concesso anche in caso di trasformazione di un contratto a tempo determinato in contratto a tempo indeterminato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it