Giudizi civili: imposta di registro sul soccombente

di Biarella Laura, Avvocato, Giornalista Pubblicista, Docente
PDF

In Senato è in corso l’iter di approvazione del d.d.l. Atto Senato n. 892, recante “Modifica all’articolo 57 del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1986, n. 131, in materia di pagamento dell’imposta di registro sugli atti giudiziari”, modificato il 26 maggio in Commissione Finanze e Tesoro. Rivisto il principio di solidarietà a favore della parte vincitrice in giudizio. In caso di soccombenza reciproca l’imposta grava solidalmente sulle parti in causa.

     Indice

  1. La seduta del 26 maggio in Commissione
  2. Il testo emendato
  3. Il termine di 60 giorni

1. La seduta del 26 maggio in Commissione

Il 26 maggio, all’esame della 6ª Commissione permanente (Finanze e tesoro) in sede redigente, è stato accolto l’emendamento 1.2 (testo 3), interamente sostitutivo dell’articolo 1 dell’originario d.d.l. Atto Senato n. 892.

2. Il testo emendato

Il testo, pertanto, a seguito dell’approvazione degli emendamenti risulta il seguente: 

“1. All’articolo 57, comma 1, del Testo Unico delle disposizioni concernenti l’imposta di registro, di cui al decreto del Presidente della Repubblica del 26 aprile 1986, n. 131, è aggiunto, infine, il seguente periodo:

  “Per gli atti dell’autorità giudiziaria che definiscono anche parzialmente giudizi civili, il pagamento dell’imposta di registro grava sulle parti soccombenti e, in via sussidiaria, decorsi 60 giorni dalla notifica dell’avviso di liquidazione senza che l’imposta sia stata da queste ultime interamente assolta, sulle parti vittoriose. In caso di soccombenza reciproca l’imposta grava solidalmente sulle parti in causa”.

2. Le disposizioni di cui al presente articolo si applicano agli atti dell’autorità giudiziaria depositati a partire dal 1° gennaio 2023.”

3. Il termine di 60 giorni

Nel resoconto, si legge che “il nuovo testo rappresenta il frutto delle interlocuzioni con la prima firmataria e il Governo volte a superare le criticità emerse con la precedente stesura, che poneva questioni interpretative e di copertura”. La nuova procedura individuata, per la quale è stato stabilito un termine di 60 giorni, prevede, pertanto, una parziale revisione del principio di solidarietà, a favore della parte vincitrice in giudizio, e presenta caratteristiche di ragionevolezza e fattibilità. La decorrenza dei 60 giorni garantisce sia le parti che l’Agenzia delle Entrate, e fa presente, infine, che la nuova normativa si applicherà per gli atti depositati a partire dal 1° gennaio 2023.

Volume consigliato 

Le strategie difensive nel contenzioso tributario

Le strategie difensive nel contenzioso tributario

Giuseppe Diretto, Maurizio Villani, Iolanda Pansardi, Alessandra Rizzelli, 2018, Maggioli Editore

Il volume, aggiornato alla giurisprudenza più recente, affronta le questioni più insidiose del contenzioso tributario. L’opera è strutturata in DUE PARTI per una migliore fruizione dei contenuti. Nella PRIMA PARTE vengono trattate le ripercussioni a livello procedurale di comportamenti...



Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

laura-biarella

Biarella Laura

Laureata cum laude presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Perugia, è Avvocato e Giornalista. È autrice di numerose monografie giuridiche e di un contemporary romance, e collabora, anche come editorialista, con redazioni e su banche dati giuridiche (tra le altre Altalex, Quotidiano Giuridico, NTPLus, 24OreAvvocato, AlVolante, InSella, Diritti e Risposte, Orizzonte Scuola, Fisco e Tasse, poliziamunicipale.it). Ha svolto le funzioni di membro aggiunto presso la Corte d’Appello di Perugia, ai sensi della L. n. 69/1963. Già “cultore della materia” presso Università degli Studi E Campus nelle cattedre di “diritto privato” e “diritto della conciliazione, della mediazione e dell’arbitrato”, è moderatrice e relatrice di convegni, docente presso corsi di formazione e corsi di preparazione all’esame di abilitazione di avvocato. E' stata professore a contratto di “Arbitrato” presso l’Università degli Studi E Campus, Master in ADR, sedi di Roma e Novedrate. E' stata membro del Comitato Scientifico del corso di preparazione dell’esame di avvocato Altalex. Ha svolto docenze di diritto e procedura civile presso la Scuola Forense dell'Ordine degli Avvocati di Perugia, ed ivi ha ricoperto il ruolo di Segretario del Comitato Scientifico. Svolge la funzione di Tutore legale presso il Tribunale dei Minorenni dell’Umbria. E' membro del Comitato di Redazione del mensile 24Ore Avvocato.


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

  • Rimani aggiornato sulle novità del mondo del diritto
  • Leggi i commenti alle ultime sentenze in materia civile, penale, amministrativo
  • Acquista con lo sconto le novità editoriali – ebook, libri e corsi di formazione

Rimani sempre aggiornato iscrivendoti alle nostre newsletter!

Iscriviti alla newsletter di Diritto.it e