CODICI E LEGGI DI GIUFFRE’ - LEGGI FONDAMENTALI DEL DIRITTO AMMINISTRATIVO - CODICE PENALE E DI PROCEDURA PENALE E LEGGI COMPLEMENTARI EDITORE: GIUFFRE’ MILANO

CODICI E LEGGI DI GIUFFRE’ – LEGGI FONDAMENTALI DEL DIRITTO AMMINISTRATIVO – CODICE PENALE E DI PROCEDURA PENALE E LEGGI COMPLEMENTARI EDITORE: GIUFFRE’ MILANO

recensione libro

Versione PDF del documento

PRESENTAZIONE DELL’OPERA
di Giovanni Fontana (·)
 
TITOLO: CODICI E LEGGI DI GIUFFRE’
 
– LEGGI FONDAMENTALI DEL DIRITTO AMMINISTRATIVO
– CODICE PENALE E DI PROCEDURA PENALE E LEGGI COMPLEMENTARI
 
EDITORE: GIUFFRE’ MILANO
 
EDIZIONE: 2005
 
CONTENUTO:
 
E’ sempre gradita l’occasione per presentare fondamentali strumenti di lavoro, quali quelli attinenti i codici e le leggi dello Stato.
Non è certamente una novità segnalare la difficoltà che si ha nel coordinare più testi di legge, soprattutto oggi, allorquando una legislazione assai ampia, variegata e succedanea determina quel fenomeno che taluno definisce “inquinamento da leggi”. È peraltro evidente a tutti, che in una società ove la diffusione dell’informazione è pressoché istantanea – diffondendosi questa alla velocità dei bit che “navigano” su internet − e dove con la dialettica politica si dimostra la spiccata “sensibilità” ai fatti sociali che determinano consenso elettorale − tanto da dividere le stesse coalizioni di governo, come quelle di opposizione, nell’intento, magari, di raccogliere un pugno di voti − la produzione delle leggi è destinata a non trovare sosta.
Del resto, non solo noi ci domandiamo e ci siamo domandati in qual modo sia possibile organizzare il potere legislativo, sì da garantire l’agognata certezza del diritto, in termini di espressione normativa coordinata ed assestata su di univoci principi. Così si è passati dal periodo della grande codificazione, a quello della elaborazione e rielaborazione di testi unici, anche ricognitivi, per poi assestarsi di nuovo sulla emanazione di leggi ordinarie, se non di deleterie forme di reiterazione delle leggi di necessità e d’urgenza.
Se c’è un compito deontologico, prima ancora che istituzionale e che riguarda proprio il nostro legislatore, altri, talvolta, vanno a “sostituirsi” al primo, nell’intento di raccogliere in un unico volume l’insieme delle leggi che riguardano un’unica materia.
Nel nostro caso, siamo a presentare due opere di Giuffré che ben si conciliano con l’attività di chi partecipa o è parte attiva del processo penale ovvero, che esercita funzioni di governo sul territorio e del territorio.
Il codice penale e di procedura penale (ISBN 88-14-12135) di F. Ramacci e di G. Spangher, elegantemente confezionato in copertina colorata, tassello di titolo e risvolti di prima e di ultima pagina, alla praticità di trasporto abbina la completezza di contenuto normativo. Infatti al codice penale del Regno e a quello di procedura penale Repubblicano, si aggiungono le leggi complementari, aggiornate alle coeve leggi dello scorso anno, d.L. “omnibus” n. 115 e legge antiterrorismo n. 155: casellario giudiziale, depenalizzazione, durata del processo, giudice di pace, minorenni, ordinamento penitenziario, spese di giustizia, termini processuali.
Si aggiunga a tutto questo la semplicità di stesura dei testi di legge ed un quanto mai ricco indice analitico-alfabetico composto di più di cento pagine.
Le leggi fondamentali del diritto amministrativo (ISBN 88-14-12212-1) di V. Italia, M. Bassani e R. Ruggeri, mantiene anch’esso la tipica eleganza dell’insieme dei volumi della raccolta “I Blu di Giuffré”, ma a ciò si aggiunga la tipica caratterizzazione tipografica e strutturale che facilità non solo la ricerca normativa ma, non da meno, l’attualizzazione della legge all’ordinamento in genere, mediante l’ausilio di sistematici richiami e rinvii nel corpo testo alle leggi collegate, modificate o che hanno modificato e la segnalazione dei testi notevoli attinenti materie specifiche.
Il volume assai compatto e agevolmente trasportabile, è poi corredato del prezioso libretto recante il testo della Costituzione della Repubblica Italiana, aggiornato alla G.U. 18 novembre 2005, n. 269: anche quest’ultimo organizzato in modo tale da rispettare la tipica organizzazione tipografica con testatine in grisè (per quanto innovato), parole e rubriche evidenziate (per gli articoli modificati), battenti con indici per la pronta individuazione delle informazioni ricercate.
 
25.02.06
 
G. Fontana
 
 
(*) Ufficiale della Polizia Municipale, attestato tecnico del segnalamento al Politecnico di Milano; iscritto all’albo dei docenti della Scuola di Polizia Locale dell’Emilia Romagna e dell’Istituto Superiore Operatori di Polizia Locale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it