Al via la consultazione sulla bozza di regolamento CNF sul nuovo procedimento disciplinare

di Redazione

Il Consiglio Nazionale Forense (CNF) ha inviato a Ordini, Unioni, Cassa, Oua e Associazioni maggiormente rappresentative la bozza di regolamento di disciplina del nuovo procedimento disciplinare, approvato dal plenum lo scorso 27 settembre. La consultazione avverrà in via telematica e il termine di scadenza per l’invio delle eventuali osservazioni è il 30 novembre.

La bozza di regolamento sul procedimento disciplinare si aggiunge a quella attinente alle Norme per l’elezione dei componenti dei Consigli distrettuali di disciplina (CDD), approvata a fine luglio e inviata agli Ordini, i quali dovranno esprimersi entro il 15 novembre prossimo. I due regolamenti sono destinati a ridisegnare il sistema disciplinare degli avvocati, garantendo l’imparzialità dell’organo disciplinare, nel rispetto dell’esperienza maturata dagli Ordini.

Il nuovo sistema disciplinare, riformato dalla legge di riforma dell’ordinamento forense (L. 247/2012), è infatti improntato alla terzietà dell’organo disciplinare e a maggiori garanzie per l’incolpato; esso entrerà in vigore il primo gennaio 2015.

La bozza di regolamento sul procedimento disciplinare regolamenta la composizione, il funzionamento dei CDD e la costituzione delle sezioni giudicanti sulla base di criteri predeterminati. Sono altresì disciplinate le ipotesi di astensione e ricusazione e le fasi del procedimento disciplinare, dalla notizia dell’illecito disciplinare, al dibattimento, alla decisione, alla sua esecuzione e alla sua eventuale impugnazione.

Il CNF ha il compito di vigilare sul corretto esercizio dell’azione disciplinare e sullo svolgimento dei procedimenti e dunque potrà esercitare poteri ispettivi.

Con l’invio alle componenti dell’Avvocatura di questa nuova bozza di regolamento, procede spedita l’attuazione della riforma forense, come è possibile verificare nella tabella relativa allo stato di attuazione della nuova disciplina dell’ordinamento della professione forense. Tutti i regolamenti di competenza del CNF risultano, infatti, in corso di elaborazione: alcuni sono già approvati definitivamente ed in vigore; altri sono in corso di consultazione con le componenti dell’Avvocatura; altri sono all’esame del plenum; altri, infine, all’esame dei gruppi di lavoro.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. 

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!