Salva Roma ter, convertito il decreto

Salva Roma ter, convertito il decreto

di Redazione

Versione PDF del documento

Lilla Laperuta

Sulla  Gazzetta Ufficiale n. 102 del 5 maggio è stata pubblicata la Legge 2 maggio 2014, n. 68 di conversione del D.L. 16/2014 (Decreto “Salva Roma-ter”).

In particolare, fra le novità si prevede:

a) l’abrogazione della disposizione in base alla quale i soggetti passivi IVA devono effettuare gli acquisti di pubblicità on-line nonché di link sponsorizzati da soggetti titolari di partita IVA in Italia;

b) l’espressa esclusione dalla TASI dei terreni agricoli;

c) la proroga al 31 maggio 2014 della definizione agevolata dei ruoli e la revisione delle modalità di versamento della TARI/TASI, stabilendo, in particolare, per quest’ultima specifiche disposizioni per il 2014 differenziate in base alla tipologia di immobile.

Si evidenzia, infine, che nel decreto in esame non è stata riproposta la disposizione, contenuta nel Decreto “Salva Roma-bis”, non convertito in legge, in base alla quale, al fine di fruire della relativa detrazione IRPEF, le spese per l’acquisto di mobili/elettrodomestici potevano anche essere superiori a quelle della ristrutturazione.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. Se sei interessato a un ambito specifico effettua l’iscrizione direttamente a questo indirizzo.

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!