Il danneggiante è litisconsorte necessario nel giudizio RC
Home » News » Focus

RC: il danneggiante è litisconsorte necessario in giudizio

Redazione

Qui la sentenza: Tribunale di Rimini - sez. unica civile - sentenza del 26-07-2017

Versione PDF del documento

Azione diretta di risarcimento: quali sono le parti in causa?

Con l’ordinanza n. 21896 dello scorso 20 settembre, la sesta sezione della Corte di Cassazione è intervenuta in materia di azione diretta di risarcimento da responsabilità civile per sinistro stradale, stabilendo il principio per cui il danneggiante è litisconsorte necessario del procedimento. Pertanto, il danneggiato che eserciti l’azione diretta, ai sensi dell’art. 149 del codice delle assicurazioni, è tenuto a chiamare in causa, assieme alla compagnia assicurativa, altresì il responsabile dei danni subiti.

La Suprema Corte conferma in realtà un principio già consolidato nella giurisprudenza di legittimità, per cui, l’azione del danneggiato nei confronti dell’assicurazione del danneggiante, deve essere esperita anche nei confronti del danneggiante stesso.

Volume consigliato

Risarcimento del danno nell’infortunistica stradale

Risarcimento del danno nell’infortunistica stradale

Massimo Quezel - Francesco Carraro, 2017, Maggioli Editore

Aggiornato con le novità introdotte dalla Legge per la Concorrenza (L. 4 agosto 2017, n. 124), questo nuovissimo Manuale operativo illustra l’ambito disciplinare e gli strumenti a disposizione del Professionista chiamato ad intervenire in materia...



Litisconsorzio necessario e facoltativo

Il litisconsorzio, ovvero sia, la chiamata di una pluralità di parti nell’ambito del medesimo procedimento, può essere facoltativo ovvero obbligatorio, nei casi previsti dalla legge. In altre parole, vi sono delle ipotesi in cui è la legge stessa a richiedere la presenza di determinati e più soggetti, in forza del tipo di domanda svolta e del tipo di diritto che viene azionato in giudizio.

Nel caso di specie, veniva contestata la legittimazione del danneggiante, il quale non avrebbe avuto titolo – a dire della controparte – per partecipare al giudizio. L’orientamento espresso e confermato dai giudici di legittimità è stato invece di segno diametralmente opposto, venendo affermata la necessarietà del litisconsorzio.

Per approfondire, leggi qui

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it