Premio Ubertini 2018,per gli avvocati abilitati con voto d'esame più alto

Premio “Ubertini” 2018, per gli avvocati abilitati con voto più alto

Redazione

Versione PDF del documento

Il Consiglio di Amministrazione della Cassa forense, riunitosi il 7 giugno 2018, nell’ambito del progetto welfare attivo di cui al nuovo Regolamento per l’assistenza (art. 14 ), ha deliberato di approvare  un premio dedicato alla memoria dell’Avv. Marco Ubertini, Presidente della Cassa dal giugno 2009 al giugno 2011.

In che consiste il premio Ubertini ?

In particolare, la Cassa forense ha indetto un Bando (n. 13/2018) per l’assegnazione di n. 78 premi, fino allo stanziamento di euro 156.000,00, in favore degli iscritti che abbiano conseguito l’abilitazione nella sessione di esami per l’iscrizione all’Albo Avvocati –2017/2018, con la più alta votazione.

Sono destinatari del Bando gli avvocati che, alla data di presentazione della domanda, siano iscritti alla Cassa, o iscritti all’Albo con procedimento di iscrizione alla Cassa in corso, e non siano sospesi dall’Albo ai sensi dell’art. 20 della Legge n. 247/2012. Sono ulteriori requisiti per l’ammissione in graduatoria:

  1. non aver conseguito il 35°anno di età;
  2. aver conseguito l’abilitazione alla professione forense nella sessione di esami per l’iscrizione all’Albo Avvocati –2017/2018;
  3. non beneficiare o non aver beneficiato di altre borse di studio, assegni, premi o sussidi da chiunque erogati per aver conseguito l’abilitazione nella sessione di esami per l’iscrizione all’Albo Avvocati -2017/2018.

A quanto ammonta il premio?

Il premio, erogato in unica soluzione, è di euro 3.000,00 per il primo classificato, di euro 2.000,00 per il secondo classificato e di euro 1.000,00 per il terzo classificato. I premi sono distribuiti  in base ai seguenti criteri: 1.  uno per ciascun distretto di Corte d’Appello; 2. su base nazionale per gli eventuali premi non assegnati con il precedente criterio.

Domanda di partecipazione

La domanda per l’assegnazione del contributo deve essere inviata entro le ore 12,00 del 16 gennaio 2019, a pena di inammissibilità, esclusivamente a mezzo PEC dedicata (bandi@cert.cassaforense.it).

Alla domanda – redatta e compilata secondo il modulo pubblicato nel sito internet della Cassa forense – devono essere allegati: il certificato della Commissione esaminatrice attestante il superamento dell’esame e la votazione riportata, il certificato attestante l’iscrizione all’Albo degli Avvocati, unitamente alla fotocopia del documento di identità.

Graduatoria ed erogazione del premio

Il premio è erogato secondo una graduatoria formata, per ciascun Distretto, in base alla votazione più alta ottenuta ed, in caso di parità, in base alla minore età anagrafica del richiedente; in caso di ulteriore parità, in base alla priorità cronologica di presentazione della domanda.

Volume consigliato 

Gli adempimenti fiscali dell'Avvocato

Gli adempimenti fiscali dell'Avvocato

Mariani, 2018, Maggioli Editore

L’opera, aggiornata alla Legge di Bilancio 2018 (Legge 27/12/2017 n° 205), è uno strumento indispensabile sia per chi si avvicina alla professione e sia per chi, nonostante l’esperienza, ha l’arduo compito di districarsi tra i vari adempimenti di natura fiscale che...



Consulta la sezione dedicata alla pratica d’Avvocato! 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it