Legittima l’esclusione (nonché nullo il verbale di aggiudicazione provvisoria) di una ditta per avere reso, in sede di partecipazione ad una procedimento ad evidenza pubblica, la dichiarazione, successivamente rivelatasi falsa, di essere in regola con gli

di Lazzini Sonia

La regolarit? contributiva deve esserci al momento della partecipazione alla gara e non in quello successivo di stipula del contratto

?

Due sono gli importanti principi messi in evidenza dalla sentenza 1590 ?numero del 15 settembre 2005 emessa dal Tar Sicilia, sezione di Palermo

?

  1. in sede di gara d?appalto, la falsa dichiarazione sul possesso di requisiti di partecipazione o su elementi dell?offerta non pu? condurre all’approvazione dell?aggiudicazione provvisoria

?

  1. l’omessa attestazione dei requisiti di partecipazione nelle forme prescritte dall?art. 10 comma 1 quater L. 109/94 s.m.i. ha rilevanza oggettiva, sicch? il relativo inadempimento non tollera ulteriori indagini da parte dell’Amministrazione in ordine all’elemento psicologico (se questo, cio?, sia dovuto a dolo o colpa dell?impresa ) e alla gravit? della violazione (se questa, cio?, sia costituita da dichiarazioni false ovvero veritiere ma rese con modalit? difformi da quelle richieste dalla legge)

?

a cura di Sonia Lazzini

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. 

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!