La responsabilità patrimoniale degli amministratori e dei dipendenti pubblici. Responsabilità civile e amministrativa dei funzionari pubblici.

La responsabilità patrimoniale degli amministratori e dei dipendenti pubblici. Responsabilità civile e amministrativa dei funzionari pubblici.

De Rentiis Laura

Versione PDF del documento

Categoria
EDITORIA
Formato
Libro pag. 208 
Anno
2008
Prezzo
€ 22,00 IVA inclusa
ISBN
978-88-7589-286-9
Autore
Laura De Rentiis
 

L’articolo 28 della Costituzione sancisce il principio secondo cui i funzionari e i dipendenti dello Stato e degli Enti pubblici sono direttamente responsabili nei confronti dei terzi per i danni cagionati nello svolgimento delle loro funzioni. La norma de qua aggiunge, altresì, che la responsabilità civile dei funzionari e dei dipendenti si estende all’Ente pubblico di appartenenza.
Proprio la possibilità, per i terzi danneggiati, di convenire direttamente l’Amministrazione Pubblica di appartenenza, nonché la sicura solvibilità degli Enti pubblici, fa sì che per prassi, in prima battuta, il dipendente pubblico non venga chiamato in sede civile a rispondere dei danni arrecati a terzi; tuttavia, ciò non significa che  lo stesso non debba in un secondo momento – ed in altra sede – rifondere i danni arrecati alla Pubblica Amministrazione (c.d. “responsabilità amministrativa”).
Il volume si prefigge di individuare gli elementi costitutivi della responsabilità civile ed amministrativa (diretta ed indiretta) degli agenti legati da rapporto di servizio ad Enti pubblici, riconducendo queste forme di responsabilità al più generale concetto di responsabilità patrimoniale.
Non solo viene esaminato il tema della responsabilità civile ed amministrativa dei dipendenti, funzionari ed amministratori pubblici in relazione all’attività materiale posta in essere da questi soggetti, ma si indaga questa tematica anche in relazione alle nuove frontiere, apertesi in seno alla giurisprudenza, in tema di responsabilità civile nascente da attività provvedimentale della Pubblica Amministrazione, alla stregua dei principi affermati dalle Sezioni Unite della Corte di Cassazione, in merito alla risarcibilità degli interessi legittimi, nella storica sentenza n. 500 del 1999. 
Le problematiche di carattere generale vengono affrontate con indubbia chiarezza espositiva, senza che vengano trascurate le questioni di carattere pratico. In questo senso, sono delineati i caratteri salienti della disciplina sulla responsabilità amministrativa nei giudizi che vedono coinvolti i dipendenti e gli amministratori pubblici innanzi alla Corte dei Conti per danni arrecati direttamente o indirettamente all’erario e vengono affrontate  questioni di portata specifica, come la responsabilità civile c.d. “da contatto” dei medici legati a strutture sanitarie pubbliche oppure la responsabilità civile del personale scolastico legato all’Amministrazione statale.
Il volume è rivolto principalmente a coloro che, in qualità di giuristi (avvocati, giudici), devono professionalmente affrontare le tematiche trattate nel testo ed agli stessi dipendenti, amministratori e funzionari pubblici,  in modo che possano  acquisire tutte le dovute conoscenze sulle possibili conseguenze del loro agire e quindi operare quotidianamente con maggiore tranquillità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it