La mancata realizzazione dei marciapiedi è fonte di escussione della polizza

La mancata realizzazione dei marciapiedi è fonte di escussione della polizza

Lazzini Sonia

Qui la sentenza: La mancata realizzazione dei marciapiedi è fonte di escussione della polizza

Versione PDF del documento

E’ legittima l’escussione delle somme di cui alle fideiussioni a suo tempo rilasciate per la realizzazione ed il completamento delle opere di urbanizzazione: in particolare veniva contestata la mancata realizzazione dei marciapiedi

esiste un principio di integrazione eteronoma delle opere di urbanizzazione primaria funzionali e necessarie, come quelle di specie, per lo sviluppo edificatorio previsto dal Piano

In questa direzione, la circostanza che la convenzione non preveda espressamente la realizzazione di alcuni marciapiedi è irrilevante, posto che la realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria, in considerazione del vincolo di necessarietà che lega queste ultime agli insediamenti abitativi, discende direttamente dalla legge, che assurge di conseguenza ad elemento di integrazione del contenuto contrattuale, secondo la previsione dell’art. 1374 del codice civile

correttamente l’amministrazione comunale ha ritenuto che tali opere fossero da porre a carico delle parti private che oggi ricorrono in questa sede.

Di qui l’infondatezza del ricorso e la sua conseguente reiezione.

Tratto dalla sentenza numero 841 del 15 maggio 2012 pronunciata dal Tar Puglia, Lecce

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it