La censura non è condivisibile né in punto di diritto nè in punto di fatto

La censura non è condivisibile né in punto di diritto nè in punto di fatto

Lazzini Sonia

Qui la sentenza: La censura non è condivisibile né in punto di diritto nè in punto di fatto

Versione PDF del documento

Modalità di presentazione della cauzione provvisoria – deve essere conforme alla norma primaria – art. 75 del codice dei contratti – sufficiente che la disclipliana venga richiamata in polizza

Presentazione di cauzione provvisoria conforme alla norma primaria

Con il primo motivo di gravame la Società sostiene che l’aggiudicataria avrebbe prodotto una cauzione provvisoria non conforme a quanto prescritto dal Codice dei contratti pubblici e dal bando.

La censura non è condivisibile né in punto di diritto nè in punto di fatto.

Invero, quanto al primo profilo va rilevato che l’oggetto stesso della polizza – risultante dagli atti allegati alla memoria di parte resistente – dichiara espressamente che la garanzia è rilasciata ai sensi del d.lgs. n. 163 del 2006, alla cui disciplina, pertanto, chiaramente rinvia in conformità a quanto richiesto.

Ulteriormente, va rilevato, in fatto, che il ribasso d’asta dell’aggiudicataria è stato di 4,89%, risultando in ogni caso, anche al di là del predetto richiamo, che l’impegno prestato dall’aggiudicataria è conforme alla percentuale richiesta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it