Governo: no all’abrogazione dei reati alimentari

Redazione 26/03/21
Scarica PDF Stampa
Il 19 marzo il Governo ha emesso un decreto legge che intende evitare l’abrogazione dei reati previsti dalla Legge 283/62 che sarebbe avvenuta il prossimo 26 marzo con l’entrata in vigore del Decreto Legislativo n. 27/2021 di adeguamento della normativa nazionale al Regolamento Europeo 625/2017.

Il d.lgs. 27/2021

Oggi entrerà in vigore il decreto legislativo 2 febbraio 2021 n. 27, di adeguamento della normativa nazionale alla normativa europea sui controlli della filiera agroalimentare.

L’art. 18 e l’abolitio criminis

L’art. 18 del nuovo decreto prevedeva l’abrogazione di gran parte della legge 283 del 1962 sulla “Disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari e delle bevande

Fatta eccezione per i reati previsti dagli artt. 7, 10 e 22, venivano cancellate tutte le altre disposizioni contenute nella vecchia normativa, con l’effetto di depenalizzare i reati previsti dagli artt. 5, 6, 12 e 12 bis.

Com’è noto, la tutela del consumatore in materia agroalimentare era stata articolata su tre livelli. Accanto alle più g

Tutela dagli illeciti nel settore agroalimentare

L’abolitio criminis, che era in procinto di verificarsi con l’entrata in vigore del Decreto Legislativo il prossimo 26 marzo, avrebbe travolto tutti i reati pregressi con effetti retroattivi anche sui reati già coperti dal giudicato.

La scelta della depenalizzazione dei reati contravvenzionali in materia agroalimentare aveva fatto fortemente discutere gli esperti del settore, trattandosi di fenomeno in controtendenza rispetto all’attenzione dell’opinione pubblica sul tema. N

Il decreto-legge del 19 marzo

L’attuale Governo in carica è intervenuto per la modifica del decreto legislativo 27 prima della sua entrata in vigore da oggi.

Su proposta del Presidente Draghi e del Ministro della Giustizia Cartabia, è stato infatti emanato un decreto legge contenente “misure urgenti sulla disciplina sanzionatoria in materia di sicurezza alimentare”, proprio allo scopo (si legge nel comunicato stampa) di evitare l’effetto abrogativo di tutte le disposizioni sanzionatorie di carattere penale e amministrativo della legge 30 aprile 1962, n. 283, realizzato con il decreto legislativo 2 febbraio 2021, n. 27.

Volume consigliato

Compendio di Diritto Penale – Parte speciale

Il testo è aggiornato a: D.Lgs. 75/2020 (lotta contro la frode che lede gli interessi finanziari dell’Unione); D.L. 76/2020 (c.d. decreto semplificazioni); L. 113/2020 (Disposizioni in materia di sicurezza per gli esercenti le professioni sanitarie e socio-sanitarie nell’esercizio delle loro funzioni) e D.L. 130/2020 (c.d. decreto immigrazione).   Fabio PiccioniAvvocato del Foro di Firenze, patrocinante in Cassazione; LL.B., presso University College of London; docente di diritto penale alla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali; coordinatore e docente di master universitari; autore di pubblicazioni e monografie in materia di diritto penale e amministrativo sanzionatorio; giornalista pubblicista.

Fabio Piccioni | 2021 Maggioli Editore

22.00 €  20.90 €

Redazione