E’ legittima l’esclusione di una ditta la cui cauzione provvisoria risulta si accompagnata dalla dichiarazione del garante di aver i poteri di firma ma non risulta firmata dallo stesso: la produzione del documento di identità del sottoscrittore allegata a

E’ legittima l’esclusione di una ditta la cui cauzione provvisoria risulta si accompagnata dalla dichiarazione del garante di aver i poteri di firma ma non risulta firmata dallo stesso: la produzione del documento di identità del sottoscrittore allegata a

Lazzini Sonia

Versione PDF del documento

la dichiarazione non sottoscritta comporta il venir meno del nesso biunivocamente rilevante tra dichiarazione e responsabilit? personale del sottoscrittore, con la conseguente radicale improduttivit? di qualunque effetto giuridico di ?certezza?: la formalit? prescritta a pena di esclusione dalle norme di gara non ? n? ultronea n? irrazionale, ma assolve alla funzione di avere certezze sulla validit? della cauzione, essendo tale elemento qualificante della seriet? dell?offerta.

?

A fronte della richiesta del bando di gara che contemplava , a pena di esclusione, o la legalizzazione della firma dell?agente assicurativo o una dichiarazione dello stesso agente, attestante il possesso dei poteri di firma, con gli estremi del conferimento del mandato, corredata da copia del documento di riconoscimento dello stesso?..

?

Il Tar Lazio, sezione terza di Roma con la sentenza numero 6162 del 2005, ci insegna che:

?

?

<? La ricorrente ha prodotto la documentazione richiesta, nella specie la dichiarazione dell?agente, contenente gli elementi sopra specificati, ma priva di sottoscrizione.

?

?Orbene, la mancanza di sottoscrizione della dichiarazione comporta ineluttabilmente la impossibilit? di imputabilit? soggettiva della dichiarazione stessa ad una determinata persona fisica.

?

?Ne consegue che la dichiarazione ? nulla e, quindi, priva di ogni rilievo ai fini del soddisfacimento delle prescrizioni del bando, che imponevano, a pena di esclusione, una valida? ed efficace dichiarazione. La prescrizione di oneri formali (peraltro, lasciati alla scelta dell?interessato) deriva dall?esigenza di responsabilizzare gli autori delle dichiarazioni

?

Non si tratta, quindi, semplicemente di integrare, chiarire o regolarizzare un documento incompleto non rispondente nella forma a quella richiesta dalle prescrizioni di bando.

?

Una dichiarazione non sottoscritta dal dichiarante ? priva dell?elemento essenziale per la sua stessa giuridica esistenza. In mancanza di sottoscrizione, la dichiarazione ? inesistente e non pu? essere sanata>

?

A cura di Sonia LAZZINI

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it