Corte dei conti – det. N. 35/2008 – sezione del controllo enti – Istituto nazionale di astrofisica (I.n.a.f.) – relazione sul controllo di gestione ex legge 21 marzo 1958 n. 259.

Corte dei conti – det. N. 35/2008 – sezione del controllo enti – Istituto nazionale di astrofisica (I.n.a.f.) – relazione sul controllo di gestione ex legge 21 marzo 1958 n. 259.

Versione PDF del documento

Con la determinazione n. 35/2008, la Sezione del Controllo Enti della Corte dei Conti, dispone, a norma dell’art. 7 della legge 21 marzo 1958, n. 259, la comunicazione alle Presidenze delle due Camere del Parlamento della relazione conclusiva del controllo eseguito sulla gestione finanziaria – esercizio 2006 – dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (I.N.A.F.) quale ente assoggettato a tale tipo di controllo ai sensi dell’art. 12 della predetta legge.
Rammenta la Corte che l’Istituto nazionale di astrofisica, istituito con il decreto legislativo 23 luglio 1999, n. 296, è stato riordinato con il decreto legislativo 4 giugno 2003, n. 138, che ha più compiutamente definito le finalità, le attività, gli organi, i principi e i criteri di organizzazione e di funzionamento, al fine di promuovere e di collegare realtà operative di eccellenza, di evitare duplicazioni per i medesimi obiettivi, di assicurare il massimo livello di flessibilità, di autonomia e di efficienza, nonché una più agevole stipula di intese, accordi di programma e partecipazione o costituzione di consorzi.
Inoltre, con l’adozione del Piano triennale 2006-2008 si è ulteriormente definita, anche in sede di programmazione dell’attività di ricerca, la riforma dell’Ente con la formale confluenza nell’INAF, a decorrere dal 1° gennaio 2005, degli Istituti di Radioastronomia, di Astrofisica spaziale e di Fisica dello spazio interplanetario, precedentemente appartenenti al CNR.
Secondo il Collegio, la riforma dell’Ente ha comportato un radicale cambiamento della sua gestione in quanto si è passati da una situazione di bilancio di trasferimento ai singoli centri di spesa ad un bilancio unico di Istituto; a tale prposito, viene segnalata l’esigenza di un pronto completamento delle procedure contabili al fine della redazione della situazione patrimoniale per assicurare la piena leggibilità e conoscibilità dei risultati gestionali.
Viene precisato, infine, che l’approvazione delle tabelle di equiparazione del personale proveniente dagli Osservatori astronomici con i livelli previsti per il personale appartenente al Comparto Ricerca è avvenuta in data 18/1/2008 con la sottoscrizione di apposito contratto integrativo, assentito dalle Amministrazioni vigilanti con nota successiva.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it