Bandi pubblici: previsto concorso per 1000 assunzioni a tempo indeterminato nei tribunali

Bandi pubblici: previsto concorso per 1000 assunzioni a tempo indeterminato nei tribunali

Redazione

Versione PDF del documento

Uscirà a breve il bando pubblico adibito all’assunzione di 1000 nuove figure a supporto delle cancellerie dei tribunali, alle quali verranno poi ad aggiungersi 366 unità, esito della mobilità interna, da inserire nei ruoli della Giustizia a seguito delle svolgimento delle già concordate procedure di mobilità.

Il bando è stato previsto da un emendamento al decreto legge sullo slittamento del processo amministrativo telematico.

 

Leggi questo articolo per scoprire tutto sulle mille nuovi assunzioni dei Concorsi 2016.

 

Il problema del personale e il processo amministrativo telematico

L’avvio del processo civile telematico non ha risolto del tutto il problema della richiesta di personale dei tribunali italiani. Anzi, tale problematica si è addirittura aggravata al punto che lo stesso Consiglio Superiore della Magistratura ha evidenziato come i nostri tribunali patiscano una condizione di vera e propria “criticità di personale”.

Attualmente, il personale dipendente già presente deve far fronte a regole per le quali, molto spesso, non è adeguatamente formato. In tal senso, il ministero ha fornito diversi chiarimenti diretti proprio alla figura del cancelliere.

“La carenza del personale organizzativo – su parere del Csm – è un dato assodato ed assolutamente diffuso nella quasi totalità degli uffici giudiziari italiani, di 1° e 2° grado, tale da determinare provvedimenti di riduzione degli orari di apertura delle cancellerie e di anticipazione del termine delle udienze penali, fino ad arrivare a provvedimenti di sospensione delle udienze penali in alcune articolazioni territoriali”.

A breve i nuovi bandi per le assunzioni nei tribunali

I nuovi bandi predisporranno un programma straordinario volto ad assumere 1000 unità di personale amministrativo non dirigenziale a tempo indeterminato tramite lo scorrimento di graduatorie in corso di validità o viceversa sfruttando procedure di concorso pubbliche, indette con decreto ministeriale.

Il nuovo programma di assunzioni, che dovrebbe anche rendere più funzionante il servizio giustizia, si aggiungerà alle 366 unità che scaturiscono dalla mobilità straordinaria.

E’ il decreto legge sul processo amministrativo che contiene il testo, proprio per accelerarne l’approvazione e di conseguenza l’entrata in vigore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it