L’art. 38 del d. lgs. n. 163 del 2006, nella parte in cui prevede la sussistenza dei requisiti di moralità per le società di capitali con riferimento agli “amministratori muniti del potere di rappresentanza”, comporta che coloro i quali rivestano cariche societarie, alle quali sia istituzionalmente connesso il possesso di poteri rappresentativi, sono in ogni caso tenuti a rendere la dichiarazione in questione, senza che possa avere alcuna rilevanza l’eventuale ripartizione interna di compiti e deleghe (cfr. Cons. St., sez. IV, 3/12/2010, n. 8535) (TAR N. 01544/2011)

di Redazione
PDF

Per leggere l'intero testo e consultare tutto l'archivio delle sentenze è necessario essere iscritti ad una delle nostre newsletter.

Se non sei ancora iscritto, clicca qui


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

  • Rimani aggiornato sulle novità del mondo del diritto
  • Leggi i commenti alle ultime sentenze in materia civile, penale, amministrativo
  • Acquista con lo sconto le novità editoriali – ebook, libri e corsi di formazione

Rimani sempre aggiornato iscrivendoti alle nostre newsletter!

Iscriviti alla newsletter di Diritto.it e