Anticorruzione negli enti locali, fornite dall’ANCI le prime indizioni operative

di Redazione

Lilla Laperuta

Con la delibera firmata a Roma lo scorso 21 marzo l’Associazione nazionale dei Comuni d’Italia (Anci) ha fornito alcune indicazioni operative ai Comuni in ordine alle principali misure ed adempimenti da porre in essere al fine di dare una effettiva attuazione a quanto previsto dalla L. 190/2012 in materia di anticorruzione.

In particolare, tenuto conto l’ambito di  competenze definito dal D.Lgs. 267/2000 (Testo Unico delle degli enti locali) che individua le funzioni del Consiglio comunale in maniera tassativa e circoscritta (art. 42) si ritiene che il titolare del potere di nomina del responsabile della prevenzione della corruzione vada individuato nel Sindaco.

Quanto alla tempistica relativa all’adozione del Piano triennale anticorruzione da parte degli enti locali, si ricorda  che il comma 60 dell’art. 1 L. 190/2012 ha demandato a specifiche intese, da adottarsi entro 120 giorni dalla data di entrata in vigore della legge, in sede di Conferenza unificata, la definizione degli adempimenti, con l’indicazione dei relativi termini, da parte degli enti locali, volti alla piena e sollecita attuazione delle disposizioni della legge, con particolare riguardo alla definizione, da parte di ciascuna amministrazione, del piano triennale di prevenzione della corruzione, a partire da quello relativo agli anni 2013-2015, e alla sua trasmissione alla regione interessata e al Dipartimento della funzione pubblica.

Ad oggi non essendo dette intese  state ancora definite, l’Anci dichiara di provvedere essa stessa  a sollecitare i competenti Ministeri al fine di procedere all’insediamento dei tavoli tecnici in Conferenza.

Nelle more dell’adozione delle Intese, si suggerisce comunque alle Amministrazioni, in via prudenziale, di avviare il lavoro per la definizione delle Prime Misure in materia di prevenzione alla corruzione; ciò al fine di dare una piena e sollecita attuazione al complesso delle disposizioni recate dalla legge.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. 

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!