730 precompilato: come scaricare la dichiarazione

di Redazione

Ci siamo. Da quest’anno le cose saranno più semplici. I coniugi avranno anche la possibilità di optare per la presentazione del 730 anche in versione congiunta. I modelli potranno essere modificati a partire dal 2 maggio e inviati entro il 7 luglio.

Cosa trovremo nel 730 precompilato?

Saranno presenti, infatti, le spese sanitarie e i relativi rimborsi (tranne le spese per i farmaci da banco), le spese universitarie e i relativi rimborsi, le spese funebri, i contributi versati alla previdenza complementare, i dati sulle  per interventi di ristrutturazione e di riqualificazione energetica degli edifici. E ancora gli interessi passivi sui mutui in corso, i premi assicurativi, i contributi previdenziali e assistenziali, i contributi versati per lavoratori domestici. E molto altro.

Dichiarazione precompilata: chi, come e quando

Da oggi, insomma, per pensionati e lavoratori dipendenti sarà possibile scaricare il proprio 730 formulato sulla base della Certificazione unica, il nuovo Cud che i sostituti d’imposta hanno inviato nelle precedenti settimane al database dell’Agenzia delle Entrate.

Sono circa 20 milioni gli utenti coinvolti: per i titolari dipartite Iva, però, il fisco ha già predisposto una tabella di marcia più soft. Per questi, però, non è prevista la possibilità di delegare soggetti terzi, quindi non ci si può rivolgere al Caf usando il modello in versione precompilata, e la legge non prevede gli stessi vantaggi in termini di controlli. Si tratta, quindi, di un’opzione che può essere scelta da chi ha sempre fatto da sé senza particolari problemi..

Il nodo del Pin. Ottenere il proprio codice di accesso all’area riservata nel sito delle Entrate, però non è un’operazione immediata. Sono necessari diversi passaggi che sono alla base delle lamentele relative al 730 precompilato.

Rimandiamo a questo articolo per le istruzioni sull’ottenimento del codice Pin

Da quest’anno oltre alla password occorre inserire anche il pin. Una doppia garanzia di sicurezza a tutela della privacy.

Vale la pena ricordare che, per gli utenti Inps che hanno già il codice di accesso al sito istituzionale dell’ente di previdenza, potranno riutilizzare il proprio numero identificativo senza richiederne uno nuovo.

 

VAI AL DOSSIER 730 PRECOMPILATO

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. 

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!