I fascicoli lunghi e disordinati ritardano i processi, la soluzione del Ministero