Quando si ha diritto all’integrazione al trattamento minimo?