Hosting “attivo”: profili di responsabilità