Il covid-19 nell’ordine sparso delle competenze istituzionali, tra derive bicefale e certezze costituzionali