Corte di Cassazione – Sez. Un.- sentenza n. 20808 del 15-05-2019

Redazione 22/05/19
Scarica PDF Stampa
La valorizzazione dei precedenti penali dell’imputato per la negazione delle attenuanti generiche non implica il riconoscimento della recidiva in assenza di aumento della pena a tale titolo o di giudizio di comparazione tra le circostanze concorrenti eterogenee; in tal caso la recidiva non rileva ai fini del calcolo dei termini di prescrizione del reato.
Redazione