Tribunale

Commissione Tributaria Provinciale di Lecce – I sez. – sentenza n. 762 del 07-05-2021

Redazione

La CTP di Lecce, con una sentenza che si aggiunge ad un consolidato indirizzo di merito in materia, ha ritenuto non dovute le sanzioni irrogate perché l’omesso versamento delle imposte accertate era da imputare alla permanente crisi di liquidità in cui verteva la società in conseguenza dei cronici e persistenti ritardi ed omissioni da parte di alcuni Comuni nei pagamenti dei corrispettivi dovuti. In considerazione di tale massima, si ritiene che tale principio possa trovare, per analogia, applicazione nell’attuale contesto storico-economico interessato dalla crisi pandemica ove le società, a causa danni economici e fiscali da questa causati, con molta probabilità saranno inadempimenti per i versamenti dovuti.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tribunale di Udine – sez. civ. – ordinanza del 29-03-2021

Redazione

La pronuncia del Tribunale di Udine, nell’affermare che “il danno parentale, (…) può essere riconosciuto in capo a tutti quei soggetti che possono far valere un vincolo giuridicamente rilevante con la vittima (presupposto di diritto) e che erano legati da vincoli affettivi intensi e tangibili con la vittima (presupposto di fatto)”, pertanto, sembra collocarsi nel solco dell’interpretazione, qui condivisa, che privilegia la sussistenza di questi soli due presupposti per dare corpo al danno in parola e che individua nello sconvolgimento di vita un parametro di cui il giudice dovrà tenere conto, unitamente agli altri, in sede di liquidazione .

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 2 3 42


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. 

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alle newsletter!