Consiglio di stato Archivi

Consiglio di stato

Consiglio di Giustizia – sentenza n. 289 del 18-05-2020

Ginevra Gaspari

Si torna a parlare di giurisdizione in tema di graduatorie del personale docente, precisamente di graduatorie di istituto, con il recente intervento del Consiglio di Giustizia Amministrativa per la regione siciliana (sent. 289 del 18.05.2020).

Già la Corte di Cassazione (SSUU n. 21198/2017) aveva marcato la distinzione tra le graduatorie ad esaurimento e le graduatorie di istituto del personale docente, nel senso di escludere, per le prime, l’inerenza delle relative controversie tanto allo svolgimento di attività autoritativa della P.A., quanto a procedure concorsuali per l’assunzione nelle pubbliche amministrazioni, concludendo quindi per la giurisdizione del Giudice Ordinario.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Consiglio di Stato – Ad. Pl. – sentenza n. 9 del 02-04-2020

Ginevra Gaspari

La questione dell’interpretazione del D.M. 4 maggio 2012 sui moduli transattivi per indennizzo derivante da sangue infetto è stata sollevata dalla Terza sezione del Consiglio di Stato attraverso l’ordinanza di rimessione n.8435 del 11 dicembre 2019.
L’Adunanza Plenaria n.9 del 2 aprile 2020 non è intervenuta sulla interpretazione, in quanto l’appello risulta improcedibile per sopravvenuta carenza di interesse.
Il Collegio non ravvisa il presupposto della “particolare importanza” ai sensi dell’art.99, comma 5, c.p.a. per enunciare il principio di diritto “nell’interesse della legge” richiamando il parere dell’Avvocatura generale dello Stato, nel quale emerge che i soli soggetti con i quali è possibile concludere transazioni sono quelli direttamente danneggiati da trasfusione di sangue infetto, e non anche «i congiunti dei danneggiati che agiscono iure proprio per fini risarcitori», salvo che per i danni ai primi trasmessi in via ereditaria ai secondi.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Consiglio di Stato – VI sez. – sentenza del 18-03-2020

Ginevra Gaspari

Il Giudice ha disposto che sia necessaria “la riassegnazione delle risorse rimaste inutilizzate nelle sessioni straordinarie svoltesi a decorrere dall’inizio dei corsi” ed ha anche lanciato al Miur un “invito a riconsiderare nei prossimi bandi tale effetto disfunzionale del sistema delle sessioni straordinarie”. Come a dire che il Ministero dovrà rivedere questo sistema nei prossimi concorsi per eliminare i vizi denunciati nel ricorso.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Consiglio di Stato – IV sez. – ordinanza n. 1735 del 11-03-2020

Ginevra Gaspari

Il Consiglio di Stato, Sez. IV, con l’ordinanza 11 marzo 2020, n. 1735 rimette all’Adunanza plenaria la corretta interpretazione dell’art. 38, T.U. 6 giugno 2001, n. 380, chiedendo di stabilire, nel caso di intervento edilizio eseguito in base a permesso di costruire annullato in sede giurisdizionale, in quali casi è consentita la sanatoria che la norma prevede.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Consiglio di Stato -VI sez. – sentenza n.1529 del 02-03-2020

Ginevra Gaspari

Il Consiglio di Stato, sezione VI, sentenza del 2 marzo 2020, n.1529 si pronuncia sulla legittimità della disposizione contenuta nel regolamento adottato dall’Autorità Garante delle comunicazioni nella parte in cui dispone che gli operatori di telefonia mobile possono modificare «le condizioni contrattuali solo nelle ipotesi e nei limiti previsti dalla legge o dal contratto medesimo».

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Consiglio di Stato – III sez. – sentenza n. 875 del 04-02-2020

Ginevra Gaspari

Il Consiglio di Stato, sez. III, con sentenza del 4 febbraio 2020, n. 875 afferma che i chiarimenti della stazione appaltante se introducono un elemento ulteriore modificano la portata del requisito tecnico. La sentenza afferma, inoltre, che i chiarimenti trasparenti e tempestivi, possono, a determinate condizioni, dare luogo ad una sorta di interpretazione autentica, purché in nome della massima partecipazione e del principio di economicità dell’azione amministrativa.
La sentenza, infine, chiarisce la portata operativa del principio di rotazione, affermando che questo non si applichi nei casi di procedura aperta al mercato.

Diventa autore di Diritto.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 2 3 114


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it

Ricevi tutte le novità di Diritto della settimana 
in una pratica email  direttamente nella tua casella di posta elettronica!

Non abbandonare Diritto.it
senza iscriverti alla newsletter!