Legge 6/4/2010 n. 52

Legge 6/4/2010 n. 52

Redazione

G.U. 9/4/2010 n. 82

Versione PDF del documento

1. Il decreto-legge 12 febbraio 2010, n. 10, recante disposizioniurgenti in ordine alla competenza per procedimenti penali a carico diautori di reati di grave allarme sociale, e’ convertito in legge conle modificazioni riportate in allegato alla presente legge.
2. La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quellodella sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.
La presente legge munita del sigillo dello Stato, sara’ inseritanella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblicaitaliana. E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farlaosservare come legge dello Stato.

All’articolo 1, il comma 1 è sostituito dal seguente:
1. All’articolo 5, comma 1, del codice di procedura penale, sono apportate le seguente modificazioni:
a) la lettera a) è sostituita dalla seguente:
“a) per i delitti per i quali la legge stabilisce la pena dell’ergastolo o della reclusione non inferiore nel massimo a ventiquattro anni, esclusi i delitti, comunque aggravati, di tentato omicidio, di rapina, di estorsione e di associazioni di tipo mafioso anche straniere, e i delitti, comunque aggravati, previsti dal decreto del Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990, n. 309”.
b) dopo la lettera d) è aggiunta la seguente:
“d-bis) per i delitti consumati o tentati di cui agli articoli 416, sesto comma, 600, 601, 602 del codice penale, nonché per i delitti con finalità di terrorismo sempre che per tali delitti sia stabilita la pena della reclusione non inferiore nel massimo a dieci anni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it

Gruppo Maggioli
www.maggioli.it