Il risparmiatore ha diritto al rendimento dei buoni postali secondo le condizioni riportate sui titoli

Poste Italiane non può riconoscere un rendimento inferiore a quello indicato sui buoni postali fruttiferi  emessi successivamente al giugno 1986,  data in cui l’allora Ministero del Tesoro aveva modificato i rendimenti, con un effetto retroattivo e in misura fortemente negativa, dei buoni fruttiferi stessi. Il principio si ricava da  Cass. Civ., Sez. Un., 15.06.2007, n. … Leggi tutto Il risparmiatore ha diritto al rendimento dei buoni postali secondo le condizioni riportate sui titoli